Recensione : Siria in fiamme

December 6, 2017

 

 Amazon : http://amzn.eu/hpFk3G3

 

Dopo la recente riconquista di Deir Ezzor e Raqqa, da parte d e l l ’ e s e r c i t o governativo e delle forze curde, l’ombra nera dello Stato Islamico in Siria pare essere destinata a svanire. Eppure molto ancora resta da fare nel processo di riconciliazione e ricostruzione di
questo grandioso Paese dalla sto
ria millenaria ridotto in macerie daun conflitto spaventoso iniziatocon le proteste anti-regime nel2011 e divenuto in breve tempouna vera e propria guerra per procura. Un caos in cui risulta difficile orientarsi, dove il rischio è quello di perdersi, schierandosi ideologicamente con una fazione o conl’altra. Il saggio della siriana Randa Kassis e dell’italo-franceseAlexandre Del Valle ha il pregio diraccontare, senza alcuna partigianeria, la storia del conflitto a partire dalle sue cause storiche, cosìlontane cronologicamente ma i cuieffetti sono visibili e dolorosamente vicini.È ormai evidente a tutti che un’opposizione siriana «moderata» nonè mai esistita se non per un breveperiodo: «A partire dal 2013 –chiariscono gli autori – le legionisalafite jihadiste (...) hanno soppiantato le forze islamiche sunnitepiù moderate. Si può citare in particolare il Fronte Al Nusra strettamente legato ad Al-Qaeda in Iraqil quale ha giurato fedeltà al capomondiale di Al Qaeda Ayman AlZawahiri. Più recentemente i folgoranti successi militari delle truppe dello Stato Islamico (ISIS) hanno dimostrato che l’opposizioneislamista al regime siriano è sempre più incontrollabile e infrequentabile». La stessa Kassis, dasempre critica verso il regime baathista degli Assad, è stata un membro attivo del Consiglio NazionaleSiriano (unica forza di opposizione democratica al regime) dal quale però è stata costretta ad allontanarsi per la sempre più inquietantepresenza di sigle islamiste finanziate dalle monarchie del golfo.In questi anni, nell’analizzare ilconflitto, in molti si sono concentrati soprattutto sullo scontro Sciiti-Sunniti o sulle schermaglie a distanza tra USA e Russia; tutti elementi essenziali ma manchevolinel non considerare la Siria comeentità statale multietnica e multiconfessionale. Un territorio in cuifino al 2011 hanno convissuto musulmani sciiti e sunniti, ebrei e cristiani, turcomanni e circassi, alaui ti e drusi. Nel complesso raccontodella grande storia siriana viene insoccorso il testo di Del Valle eKassis. Un vero e proprio aiuto perchiunque voglia approfondire laquestione senza doversi accontentare di slogan ed evitando «l’alternativa del diavolo»: «con Assad ocontro Assad», «con i ribelli ocontro i ribelli». Un saggio chechiunque dovrebbe leggere per capire non soltanto la tragedia siriana, ma soprattutto il preordinatodisegno del terrorismo jihadista aidanni dell’Occidente «crociato» ein particolare dell’Europa sotto attacco da almeno due anni con gliattentati sanguinosi in Francia, inBelgio, in Germania e, ultimamente, in Spagna. Gli autori puntanopoi il dito contro i principali fautori di questo «caos siriano»: in primis le monarchie del golfo chehanno fomentato le formazioni islamiste facendole confluire in Siria e «islamizzando» di fatto unalotta portata avanti dal popolo siriano contro la dittatura baathista.L’Occidente non ha mai posto unvero argine contro la deriva islamista preferendo sbarazzarsi al piùpresto dell’ormai scomodo Basharal-Assad. Soltanto dopo l’ascesadello Stato Islamico (altro mostrocreato dell’Occidente) ci si è resiconto di aver stretto un patto con ildiavolo. Ma ormai era troppo tardi, Putin ha magistralmente giocato le sue carte sostenendo militarmente il governo siriano insiemeagli ayatollah iraniani e allo Hezbollah libanese. Nessuna soluzione potrà mai trovarsi in Siria ‒ sostengono gli autori – escludendodalla concertazione la Russia, l’Iran e lo stesso regime di Damasco,il quale non è solo «parte del problema», ma anche «della soluzione». La speranza è che tutti gli attori di questo dramma ritrovinobuon senso e capacità di riconciliazione, due qualità fondamentaliper riuscire a raggiungere finalmente la pace e confidare in nuovaalba per la Siria.

 

Costantino Leoni

Studi Cattolici, nov 2017

 

Randa Kassis - Alexandre Del
Valle, Comprendere il caos siriano,
D’Ettoris editori, Crotone 2016,
pp. 392, euro 22,90

Tags:

Please reload

A la une

Alexandre del Valle sur BFM TV : gilets jaunes et crise franco-italienne, deux poids deux mesures du gouvernement français

February 9, 2019

1/4
Please reload