L’ULTERIORE ESPANSIONE DELLA NATO A EST PORTERÀ A UN INEVITABILE CONFLITTO MILITARE CON LA RUSSIA



L’attuale situazione intorno all’Ucraina può portare non solo a un conflitto armato con la Russia, ma anche a una guerra a tutti gli effetti che coprirà metà dell’Europa. E la colpa di tutto è il desiderio della NATO di espandersi ulteriormente, anche a est. L’analista francese Alexandre del Valle ne scrive per Atlantico.


Un’ulteriore espansione verso est della NATO porterà a un inevitabile conflitto militare con la Russia, scrive del Valle. Gli Stati Uniti e la NATO stanno cercando di usare l’Ucraina come trampolino di lancio per affrontare la Russia.


Questa situazione “esplosiva” al confine tra i due stati vacilla da molto tempo sull’orlo della guerra e potrebbe “divampare” a causa delle azioni dell’alleanza.


Il confronto tra Russia e Ucraina è in corso da molto tempo ed è iniziato nel 2004 dopo la prima “Rivoluzione arancione” ucraina e si è intensificato dopo la “Piazza dell’Indipendenza” e altri eventi del 2014. Tuttavia, nonostante le dichiarazioni ostili di entrambe le parti , la questione non è giunta a un confronto militare aperto. Ma ultimamente l’Ucraina si è “imbaldanzita” e intende giocare lo “scenario azerbaigiano” nel Donbass, ovvero restituire i territori del Donbass con mezzi militari.


Kiev ritiene che Mosca non oserà intervenire nel conflitto tra l’Ucraina e le repubbliche, poiché teme le sanzioni occidentali e l’assistenza della NATO a Kiev. Inoltre, Mosca non ha riconosciuto le repubbliche. La NATO, a sua volta, dichiara pieno sostegno all’Ucraina inviando massicciamente tonnellate di armi . È vero, non si è ancora arrivati ​​all’invio di truppe.


Forze NATO in Ucraina


Inoltre, Washington e Bruxelles continuano a esercitare pressioni su Mosca, promettendo di accettare l’Ucraina nella NATO, infliggendo così un colpo sensibile alla Russia, che considera l’Ucraina la sua zona di influenza. Con la copertura di una dichiarazione secondo cui qualsiasi paese può aderire all’alleanza, la NATO ha rifiutato di fornire garanzie di sicurezza alla Russia. Tali tattiche di Bruxelles non fanno che esacerbare la crisi.


Il desiderio dell’Ucraina di aderire all’alleanza e il rifiuto della Nato di seguire le linee rosse tracciate da Putin potrebbero portare a un conflitto militare che coprirà metà del continente, e l’Europa non ne ha bisogno, conclude l’analista.


Fonte: Lobservateur.fr

Traduzione: Gerard Trousson

A la une

INFOLETTRE (NEWSLETTER)